•  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
  • .
    • PANORAMICA
    • MINI Cooper Coupé
    • MINI Cooper S Coupé
    • MINI Cooper SD Coupé
    • MINI John Cooper Works Coupé
    • RICHIEDI TEST DRIVE
 
 

MINI John Cooper Works Coupé

CHIUDI
  • Consumo carburante (ciclo misto): 6.6 [7,1] l/100 km
  • Emissioni CO2: 153 [165] g/km
  • Potenza CV a giri/min (kW/CV @ giri/min): 155 kW (211 CV) a 6.000 giri/min
  • Accelerazione (0-100 km/h): 6,4 [6,6] s
  • Velocità massima: 240 [238] km/h

Tutte le motorizzazioni MINI sono conformi alla norma EU5. Le alimentazioni a benzina per MINI One Countryman, MINI Cooper Countryman e MINI Cooper Paceman sono conformi agli standard EU6 per le emissioni.

¹ Per ulteriori informazioni sul consumo di carburante e sulle emissioni specifiche di CO2 potete consultare la "Guida sul risparmio di carburante e sulle emissioni di CO2 delle autovetture” pubblicata dal Ministero dello Sviluppo Economico, disponibile gratuitamente presso le Concessionarie MINI, presso le Camere di Commercio locali o sul sito internet del Ministero stesso.

 

MINI JOHN COOPER WORKS COUPÉ.

 

LA SUPERLATIVA.

 

La provenienza della MINI John Cooper Works Coupé dalle competizioni automobilistiche è innegabile. La dimostrazione più evidente si trova proprio sotto il suo cofano motore. Il suo propulsore ha una potenza di 155 kW (211 CV) a 6.000 giri/min e fa schizzare l’ago del tachimetro da 0 a 240 [238] km/h in un battibaleno.

La coppia di 260 (280) Nm a 1.850-5.600 giri/min fornisce sempre al conducente abbastanza potenza di accelerazione. Ma c’è di più: con la funzione Overboost può usufruire in alcuni momenti di altri 20 Nm di potenza supplementare.
Una coppia supplementare disponibile ad ogni sprint.

Ma è quando il conducente preme lo Sport Button che la MINI John Cooper Works Coupé si trasforma in assoluta mangiacurve. Lo sterzo ha risposte molto più dirette ed il pedale dell’acceleratore reagisce ai comandi ancora più velocemente. Persino il suono del doppio terminale di scarico diventa più potente.

Degno di nota è anche il suo tetto in Chili Red, un design esclusivo per questo aggressivo modello top di gamma.

Questa è un’auto che da brivido ad ogni avventura.

 

Il conducente sperimenta una elevata potenza pur mantenendo consumi ridotti, che grazie al MINIMALISM sono solo 6.6 [7,1] l/100 km nel ciclo misto.

Ecco le tecnologie che contribuiscono al risparmio di carburante: la funzione Auto Start Stop che spegne automaticamente il motore in caso di arresto e al semaforo; con la Brake Energy Regeneration la dinamo ricarica la batteria quando il conducente rilascia l’acceleratore e l’indicatore del punto ottimale di cambiata suggerisce il cambio di marcia più conveniente per i consumi.

Infatti divertimento di guida è anche vedere l’indicatore di livello carburante che resta a lungo nel campo destro.